TUTTI I NOSTRI SERVIZI SONO GRATUITI E CONSISTONO IN:

TEST DELL’UDITO

Superati i 65 anni, anche se non si è mai fatto in precedenza, è opportuno eseguire un test dell’udito: esame molto semplice e non invasivo che permette di misurare la reale capacità uditiva della persona.

 

Il test dell’udito viene eseguito mediante uno strumento, l’audiometro, che è calibrato in modo da emettere segnali di test con differenti frequenze e livelli di pressione sonora (volume).

 

- TEST AUDIOMETRICO TONALE

La persona indossa delle cuffie tramite le quali vengono inviati alle orecchie dei toni puri alle frequenze 125 250 500 750 1k 1,5k 2k 3k 4k 6k 8k (Hz).

 

La persona sottoposta ad esame, quando il segnale di test è udibile, lo segnala all’operatore il quale segna su un grafico l’intensità alla quale il suono è stato percepito.

 

La lettura dell’audiometria permette di verificare ed eventualmente classificare un eventuale deficit uditivo.

- ​ TEST AUDIOMETRICO VOCALE

Vengono fatte ascoltare alla persona delle parole che devono essere poi ripetute.

 

La percentuale di parole ripetute correttamente e l’intensità alla quale sono state ascoltate, permette al tecnico audioprotesista di valutare l’effettivo potenziale recupero uditivo della persona.

VISITA SPECIALISTICA OTORINOLARINGOIATRICA

Qualora l’ispezione del canale uditivo, l’osservazione del timpano o l’esito del test dell’udito evidenzino dei problemi, verrà regalata una visita specialistica con un medico otorinolaringoiatra con il quale confrontarsi e parlare delle difficoltà quotidiane.

PRIMA VISITA NEUROLOGICA

Nel 2011 uno studio condotto dal professor Frank Lin presso il reparto di otorinolaringoiatria dell’Università Johns Hopkins (Baltimora, USA): Hearing Loss and Dementia linked in study ha rivelato che negli anziani l’ipoacusia non trattata può compromettere le abilità cognitive ed aumentare il rischio di sviluppare e/o enfatizzare forme di demenza.

 

La diagnosi precoce di un eventuale declino cognitivo è di fondamentale importanza al fine di proteggere e preservare la qualità della vita dell’anziano e dei suoi familiari.

 

L’obiettivo di ACUSAN è preservare il benessere delle persone aiutandole ad avere una soddisfacente qualità della vita.

 

Qualora il medico specialista in otorinolaringoiatria lo ritenga necessario, ACUSAN offrirà una prima visita specialistica neurologica al fine di evidenziare eventuali problematiche legate alla senescenza.

VALUTAZIONE COGNITIVO-FUNZIONALE

Gratuitamente ACUSAN le offre anche una valutazione cognitivo funzionale affinché possa essere predisposto un protocollo che permetta il pieno recupero delle capacità uditive.

ASSISTENZA DOMICILIARE

A volte le persone hanno difficoltà a spostarsi e raggiungere il nostro centro acustico a Bergamo, diamo quindi la possibilità di poter svolgere il primo test uditivo direttamente al proprio domicilio; solo qualora siano evidenziati dei problemi si renderà necessario eseguire i necessari approfondimenti presso la nostra sede o presso strutture ospedaliere.

ESPERIENZA PRATICA DI 30 GIORNI

Qualora si renda necessario ricorrere agli apparecchi acustici per correggere una eventuale ipoacusia, ACUSAN le permette di poter utilizzare per 30 giorni gratuitamente e senza alcun impegno gli apparecchi acustici che le permetteranno di riacquistare le capacità uditive.

 

Solo qualora si renda necessario, per scelta tecnica o sua personale, provare apparecchi acustici intrauricolari, le verrà chiesto un piccolo contributo per la costruzione degli apparecchi su misura per lei (viene presa l’impronta del canale auricolare e costruito l’apparecchio acustico personalizzato)

PROTOCOLLO DI RIABILITAZIONE UDITIVA

Il nostro cervello è un organo plastico, in continuo rimodellamento.

Le stimolazioni sensoriali determinano delle conseguenze a livello neuronale in termini di attivazione di aree specifiche.

La persona che soffre di ipoacusia molto spesso si trova in una determinata situazione dopo anni di lenta e progressiva perdita delle capacità uditive, è quindi necessario impostare un protocollo di riabilitazione che permetta di recuperare gradualmente e nel modo più naturale possibile la capacità uditive.

Il protocollo di riabilitazione uditiva consta di 4 incontri nel primo mese, 5 incontri nei successivi 12 mesi ed, inoltre, ulteriori incontri a 18, 24 e 36 mesi.

 

Qualora si rendano necessari ulteriori interventi di assistenza tecnica di programmazione e regolazioni audio degli apparecchi acustici il personale audio protesico di ACUSAN è sempre gratuitamente a disposizione.

ASSISTENZA ITER BUROCRATICO PER OTTENERE GLI APPARECCHI ACUSTICI TRAMITE IL Sistema Sanitario Nazionale (SSN) o INAIL

Lo Repubblica Italiana riconosce l’ipoacusia essere un problema di salute serio e da risolvere:

Il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) riconosce l’erogazione gratuita degli apparecchi acustici a chi possiede un’invalidità civile superiore al 34% con riconosciuta IPOACUSIA dalla Commissione Invalidità Civile.

Il Ministero della Salute con decreto 27 agosto 1999 n.332 all’art.2 recita:

 

c) gli istanti in attesa di riconoscimento cui, in seguito all’accertamento sanitario effettuato dalla commissione medica dell’azienda U.S.L., sia stata riscontrata una menomazione che comporta una riduzione della capacità lavorativa superiore ad un terzo, risultante dai verbali di cui all’art.1, comma 7, della Legge 15 ottobre 1990 n.295.

L’ INAIL riconosce IPOACUSIA per causa di servizio all’interno delle professioni “tabellate”.

 

2. Agli invalidi del lavoro, i dispositivi dovuti ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n.1124, sono erogati dall’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) con spesa a proprio carico, secondo le indicazioni e le modalità stabilite dall’Istituto stesso.

Sono fatti salvi i benefici già previsti dalle norme in vigore in favore degli invalidi di guerra e categorie assimilate.

 

ACUSAN, in collaborazione con L'Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili (ANMIC), aiuta le persone ad espletare tutto l’iter burocratico per ottenere la fornitura degli apparecchi acustici tramite il SSN/INAIL.

Share by: